Bed and Breakfast Sardegna: Le Spiagge

Il Bed and breakfast in Sardegna il locandiere è l'ideale per visitare le più belle spiagge della Sardegna del Sud.

Spiagge della Sardegna

  • Poetto
    Chiamata dai Cagliaritani la “spiaggia dei centomila”, proprio perché sul suo bellissimo arenile, lungo oltre 11 km, trovano spazio e ristoro dalle calde giornate estive migliaia di turisti e abitanti del capoluogo, il Poetto si estende dal porticciolo di Marina Piccola (Cagliari), dominato dal promontorio della Sella del Diavolo, fino al Margine Rosso (Quartu Sant’Elena). Oltre ad essere una spiaggia ideale, data l’ampia disponibilità di spazio e il fondale basso, sia per gli adulti che per i bambini, il Poetto e i suoi chioschi sono nel periodo estivo al centro delle vivaci notti cagliaritane.

  • Mari Pintau
    Il suo nome tradotto letteralmente dal sardo significa “mare dipinto” ma, in realtà, neppure il più grande tra gli impressionisti avrebbe saputo rendere merito al mare dal color verde smeraldo che si offrirà al vostro sguardo lungo la strada panoramica per Villasimius. Le sue acque sono l’ideale per gli amanti dello snorkeling.

  • Geremeas
    La località di Geremeas ospita nella sua baia sia delle splendide spiagge che suggestive calette rocciose. Tra le spiagge troviamo Kal’e Moru, premiata dall’Unione Europea con la Bandiera Blu per la qualità del mare e dei servizi nonché meta molto amata dai surfisti e dai praticanti del kitesurf.
    La cosiddetta spiaggia Marongiu, tratto centrale della lunga spiaggia di Geremeas che partendo da Kal’e Moru arriva fino a Baccu Mandara, è invece un’ampia distesa di sabbia dorata protetta da piccole dune. Nell’estate 2006 la spiaggia ebbe un inatteso quanto gradito ospite. Un esemplare di tartaruga Caretta Caretta scelse infatti proprio questo arenile per deporre le sue uova e in tanti si prodigarono per preservarle fino al momento della schiusa.

  • Solanas
    La spiaggia prende il nome dall’omonima località e si presenta come una lunga distesa di sabbia bianchissima delimitata da due promontori coperti di una fitta macchia mediterranea dagli intensi profumi. Le sue acque, profonde e di un azzurro intenso, invitano ad effettuare escursioni in barca e immersioni.

Villasimius

  • Campus
    La spiaggia, a pochi chilometri dall’ingresso del paese, offre un bell’arenile, mai troppo affollato, incorniciato da una piacevole vegetazione.

  • Punta Molentis
    Il suo nome deriva dagli asini (is molentis) tanto fedeli quanto indispensabili compagni dell’uomo nel trasporto del granito di cui la zona è ricca. E sono proprio gli scogli granitici alle spalle della bella spiaggia e di un mare incantevole, a fare di Punta Molentis, parte dell’Area Marina Protetta di Carbonara - Villasimius, un luogo dal fascino unico location apprezzatissima di numerosi spot pubblicitari.

  • Simius
    Pur essendo la spiaggia più vicina al centro abitato, la vastità e il candore del suo arenile uniti alla trasparenza delle acque permangono inalterati nel tempo. Offre numerosi punti ristoro e possibilità di noleggio di lettini e ombrelloni.

  • Timi Ama
    E’ situata a est dello stagno di Notteri, luogo in cui, nel periodo invernale, è possibile ammirare i bellissimi fenicotteri rosa. La pineta alle spalle, le dune di sabbia bianchissima, danno vita a una splendida cornice che si può apprezzare nel migliore dei modi dalla Torre che troneggia sul promontorio di Porto Giunco.

  • Porto Giunco
    Viene spesso chiamata la “spiaggia dei due mari” per via del grande stagno di Notteri che si trova alle sue spalle. Essendo il proseguimento della spiaggia del Simius presenta le medesime caratteristiche sia dell’arenile che del mare, tuttavia, in prossimità del promontorio e della torre che lo domina, offre anche due insenature più intime e al riparo dai venti.

Costa Rei

La località di Costa Rei offre delle spiagge di vario aspetto e conformazione, inserite in un contesto naturale selvaggio e incontaminato. Lunghe strisce di sabbia, interrotte da splendide scogliere, lasciano il passo a piccole insenature per chi è alla ricerca di una maggiore intimità. La zona è anche molto frequentata dagli amanti del windsurf e del kitesurf.
Ricordiamo lo Scoglio di Peppino con la famosa roccia che ricorda una tartaruga, Mimose al Mare, la Spiaggia delle Ginestre, Cala Sinzias, Marina Rei, Piscina Rei e Sa Perda Niedda, caratterizzata dal colore scuro dei suoi scogli.

Prenota